Le news di sTRANO nETWORK

primo emendamento (italiano): e' vietata in Rete la liberta' di parola !

<! english translation ahead>


questa e' la parola d'ordine che magistratura, forze dell'ordine e governo italiano stanno imponendo da qualche mese come ricetta per reprimere il dissenso e la liberta' di espressione in Internet

inasprimenti legislativi - sul copyright, sull'editoria, sui controlli polizieschi, pratiche di monitoraggio e intimidazione ai fornitori di servizi telematici al fine di invadere la privacy nelle mailing-lists - chat e caselle di posta private di attivisti politici o sospetti tali, decine di inchieste giudiziarie a carico di chiunque, scherzando o meno, incappi in qualche zelante censore (si va dal sito animalista chiuso perche' una pagina viene ritenuta diffamatoria a siti che ironizzano sull'esistenza di santi e gatti chiusi in bottiglia)

due casi di persecuzione politica in Rete ci riguardano direttamente: il primo riguarda un picchiatore fascista - Caradonna - che richiede un risarcimento di 250milioni per essere dimenticato, il secondo caso riguarda un accanimento contro una diffusa nuova forma di espressione politica - il corteo telematico noto come netstrike

per questo invitiamo a "tenerci d'occhio" non solo come forma di solidarieta' ma perche' sul nostro sito - e specialmente attraverso le nostre liste di discussione - sono frequentemente documentati e aggiornati questi clamorosi casi di censura; ma soprattutto consigliamo di non farsi idee sbagliate sulle false liberta' di questo "bel paese"


Associazione culturale senza fine di lucro
Isole nella Rete [ http://www.ecn.org ] [ mailto:inr@ecn.org ]


(testo diffuso in occasione della prima edizione dell'Italian Cyberspace Law Conference - www.iclc.org)


--


first (italian) emendment: Free speech is forbidden on the Net !


The above sentence sounds as a rule for Italian police, justice and government as free speech and dissident are nowdays counteracted in Italy by any means


New legislative measures - on copyright, publishing industries, police controls, but also monitoring and intimidation procedures have been recenlty used to infringe protests' privacy taking a deep look at their chat-tools, mailing-lists, mailboxes etc. along with inquiries concerning every kinds of people involved in net-jokes or real protest (an animal-rights supporter site has been closed because of a single page considered a libel one, but also other Web sites dealing for example with supposed saint or bonsai-kitten)


Two specific polital persecutions on the Net involve us directly: the first one relates a fascist thug named Caradonna that wants 129.000 of Euro to be forgotten while the second one relates the suppression of the right to netstrike - a new telematic way to organize a political march (also known as virtual sit-in)


For these reasons we invite You to "take a look" at us not only as a show of solidarity but also because on our site - and expecially by our mailing-lists - you can find news on these emerging kinds of censorships; but first of all we advise You to have the right idea of this "good-looking" country


no-profit organization "Isole nella Rete"
[ http://www.ecn.org ] [ mailto:inr@ecn.org ]


(press release in occasion of the first Italian Cyberspace Law Conference - www.iclc.org edition)

 


Indice delle news
Indice delle news